Vai al contenuto Vai al menu Vai al menu delle pagine Vai al menu di sezione
Dolomiti Unesco World Natural Hertage
Home » Comunicazione » La comunicazione del Parco
 

La comunicazione del Parco

Approvato il “Piano della Comunicazione 2016” del Parco


L'Ente Parco si impegna a rendere effettivi i principi previsti dalla normativa in materia di Comunicazione Pubblica, che attribuisce a questa particolare attività istituzionale una funzione strategica all'interno degli Enti.

Il “Piano di Comunicazione”, approvato in questi giorni dalla Giunta del Parco, descrive le iniziative di comunicazione ambientale che l'Ente Parco intende realizzare nel corso dell'anno.

Il Parco utilizza diversi strumenti per comunicare: in primo luogo la Rivista “Tu e il Parco” inviata ai cittadini dei Comuni del Parco e il sito istituzionale.

All'interno del sistema nazionale dei Parchi l'Ente collabora con il portale di Federparchi (Parks.it) che oltre ad alcune pagine specifiche per ogni Parco, offre altri utilissimi strumenti di comunicazione come la newsletter, inviata alla stampa specializzata e ad esperti in campo ambientale.

La comunicazione ambientale assume per il Parco un valore particolare perché non ha il solo il compito di informare e promuovere il territorio e i contesti naturalistici, ma anche di educare, sensibilizzare, coinvolgere, creare attenzione.

In questa prospettiva, tutte le dimensioni e le attività del Parco, dagli allestimenti dei Centri visita ai percorsi e sentieri tematici, assumono anche una valenza comunicativa rispetto ai valori e alla mission del Parco. Emblematico in questo senso è il capitolo dell'Educazione e della Didattica ambientale, in quanto rappresenta uno degli strumenti indispensabili per favorire processi di maturazione culturale attraverso i quali sentirsi parte integrante della natura.


In aumento nel corso del 2015 i visitatori del Sito del Parco


Particolare rilevanza per la comunicazione ambientale del Parco è assunta dal sito parcopan.org, che viene costantemente migliorato e aggiornato. Nel 2015 il sito ha ricevuto oltre 90.000 visite.

Il sito ha una stretta connessione con i più diffusi Social media: Facebook, dove la pagina del Parco ha superato in questi giorni i 7.000 likes; Twitter sul quale l'account del Parco ha ad oggi superato i 1.500 followers; Flickr, dedicato alle fotografie, dove in una specifica bacheca è possibile osservare i più straordinari luoghi del Parco,

I social media si stanno quindi rivelando, sempre più, uno strumento strategico per la divulgazione, in tempo reale, dell'azione e delle iniziative del Parco.

La newsletter mensile, alla quale è possibile iscriversi direttamente dalla home page del portale del Parco, ha raggiunto i 2.500 indirizzi.